UNA SOLIDA TRASPARENZA


Solidi che si intersecano, volumi di materia dura che si dissolvono in trasparenze inaspettate, giochi di forme che si fanno architettura contemporanea. Non siamo a Bilbao o in Cina, ma nella maremma toscana, dove lo studio asv3-officina di architettura sta realizzando una cantina per la Società Agricola Antinori. L'impianto produttivo prevede tre momenti: la zona di conferimento uve, l'area dedicata alla vinificazione e allo stoccaggio e quella finale composta dalla barricaia, dall’imbottigliamento e dall’affinamento in vetro con spazi per il lavaggio barriques, lo stoccaggio del vetro e un deposito dell’attrezzatura per la vendemmia. Le poche aperture e la massiccia coibentazione in copertura e nelle murature perimetrali eliminano i ponti termici con minor consumo di energia. Una bella prova di progetto per l’esperienza di Fiorenzo Valbonesi e del suo studio, che comprende i giovani architetti Giovanni Pulelli, Agnese Valbonesi e Francesco Gasperini.


TITOLO DELL’OPERA: Cantina del bruciato

TIPOLOGIA: Cantine

PROGETTISTA: asv3-officina di architettura

LUOGO: Castagneto Carducci (LI) Italia

ANNO DI REALIZZAZIONE: in corso d’opera (progetto 2014)

FOTO: Cornelia Suhan


#asv3 #wineries #wine #cantine #architecture #archilovers

Web Magazine di architetture, design, società, sostenibilità, materiali, arte e bellezza.
Opinioni sul progetto