NON SIAMO CHE ALBERI



È appena uscito per Effequ un libro sugli alberi scritto da un biologo e guida ambientale, Filippo Ferrantini, con un linguaggio in cui riecheggia il Collodi di Pinocchio, e in cui le storie di rami e tronchi si mischiano ai caratteri delle persone, tra ombrosi frassini e pioppi allegri, pratici ontani e tigli gentili. Un testo pensato ragazzi e adulti, una prospettiva diversa per parlare di natura. “Eccoli lì. C’è la farnia, in seconda fila, riccioletta, vestita perbene, tutta in punto e virgola: la più carina della classe. C’è l’ontano, faccia da luna piena, con indosso per l’occasione la camicia senza buchi e i calzoni senza sbrendoli, che sorride un po’ per l’obiettivo, il resto per l’ultima diavoleria che sta macchinando sotto la ribalta del banco. C’è il pino, il perticone in ultima fila, con una grinta da brigante e due manone che chissà che cazzotti ci tira, ma che poi, quando può, passa il compito a tutti.”


Filippo Ferrantini, Non siamo che alberi, Effequ, 2021


#ALBERI #effequ #filippoferrantini #bosco #foresta


Web Magazine di architetture, design, società, sostenibilità, materiali, arte e bellezza.
Opinioni sul progetto