LA PAGLIA E L’ACCIAIO


Nell’architettura dell’Antropocene l’ibridazione fra i materiali è una delle parole d’ordine. La cultura architettonica ha sempre parlato di architettura viva, ma era sempre una metafora, oggi possiamo andare oltre, i materiali viventi entrano a far parte di diritto nelle costruzioni accanto a quelli inerti. Qui vediamo un progetto del 2015 dello Studio Forma6, un gruppo di architetti francesi che ha voluto unire la paglia all’acciaio e al cemento in un edificio che ospita uffici, sale riunioni, un centro di documentazione e una sala espositiva aperta al pubblico. La paglia viene utilizzata come rivestimento esterno, a evocare le tradizionali abitazioni in riva al fiume Loira che scorre poco lontano. Nella relazione di progetto lo studio paragona la paglia alla pelle umana, che svolge un ruolo di termoregolatore per il corpo, nello stesso modo, l'involucro in paglia dell'edificio crea un equilibrio tra interno ed esterno.


TITOLO DELL’OPERA: Loire Atlantique Développement

TIPOLOGIA: Uffici

PROGETTISTA: Studio Forma6

LUOGO: Nantes, Francia

ANNO DI REALIZZAZIONE: 2015

FOTO: Archivio Forma6


#architettura #architettura #antropocene #paglia


Web Magazine di architetture, design, società, sostenibilità, materiali, arte e bellezza.
Opinioni sul progetto