LA CONSEGNA DELLE BRACI



«I nostri maestri insegnano che tutte le loro parole somigliano a braci (Avot 2, 10). [Per quale ragione? Perché?] se soffi sulla brace - in apparenza spenta e in cui rimane una sola scintilla - la rianimerai smuovendola e l'attizzerai soffiando su di essa. E più soffierai, più la fiamma avvamperà e più si propagherà il fuoco, finché si trasformerà in un focolaio incandescente. Allora potrai approfittarne, facendoti luce col suo fulgore o riscaldandoti vicino al suo braciere.» Rabbi Hayyim di Volozhin.

La poesia è rara, quando appare è un’epifania, quando a porgerla è un giovane è meraviglia.


Giorgiomaria Cornelio, La consegna delle braci, Luca Sossella Editore, 2021


#laconsegnadellebraci #giorgiomariacornelio #poesia


Web Magazine di architetture, design, società, sostenibilità, materiali, arte e bellezza.
Opinioni sul progetto