IL COVID E LA COCA COLA


Se la Coca Cola produce 1800 milioni di “dosi” al giorno, perché tutte le industrie farmaceutiche del mondo messe insieme fanno fatica a produrre 6 milioni di dosi al giorno (300 volte meno)?


La Coca Cola produce 1,8 miliardi al giorno di “dosi” di Coca Cola, avete letto bene, miliardi al giorno. Da quando è cominciata la campagna di vaccinazione mondiale, prendiamo il 20 dicembre, sono state somministrate circa 400 milioni di dosi al 30 marzo, ovvero 5 milioni e 700 mila dosi al giorno considerando l’intero pianeta.


Può sembrare un paragone incongruo ma dà la dimensione della lentezza in cui si sta muovendo il sistema Big Pharma nella produzione del vaccino, circa 330 volte inferiore alla velocità di produzione della sola Coca Cola che non rappresenta certo da sola tutta l’industria dell’imbottigliamento. Evidentemente parliamo di sistemi che sono stati approntati in emergenza ma l’impressione è che non si sfruttino a pieno i potenziali produttivi che la nostra civiltà è stata in grado di generare.


Il richiamo di Burioni al Churchill di Dunkurque è pienamente condivisibile, e va sottolineato a gran voce ai giovani e ai preposti (fate presto e con tutti i mezzi a disposizione) visto che i margini di miglioramento sono lapalissiani e platealmente evidenti. Usiamo anche la competenza del design, gli ambiti sono molteplici, ricordando poi il maestro del design Raymond Loewy che nel 1955 disegnò la mitica bottiglietta Coke a scritta bianca.


Faccio un richiamo a me stesso e a tutto il mondo del design che in quest’anno ho visto (in parte giustamente) continuare a disegnare gli stessi oggetti del 2019. Facciamo uno sforzo mentale per capire se possiamo avere un ruolo in questa transizione, tiriamo fuori le idee con coraggio e senza timore di inadeguatezza. Diamo senso alla nostra visione culturale con progetti che aiutino a risolvere gli esiti nefasti della pandemia. Se siamo creativi e progettuali, pratici e sognatori, poeti e prosatori facciamolo vedere e se son primule, fioriranno.


P.S.: Spero di suscitare in tutti voi una reazione e di raccogliere le istanze da proporre insieme.

(Massimo Iosa Ghini)


#burioni #churchill #cocacola #coke #covid #raymondloewy

Web Magazine di architetture, design, società, sostenibilità, materiali, arte e bellezza.
Opinioni sul progetto