ANTROPOPIETRE


Quante volte vi siamo trovati a comporre visi con dei legnetti, pietre o sassi o a disegnare sulla sabbia?

Ilan Adar esprime la sua arte concentrandosi sui volti umani realizzati con differenti tecniche, grafiche e scultoree, tra la bi e la tridimensione, fino ad approdare ultimamente nel ricrearli con elementi naturali. Le spiagge del mar Mediterraneo sono la sua tavolozza e la sua ispirazione, le luci e le ombre delle spiagge di sabbia e sassi son la musa che lo porta creare visi estremamente realistici quanto transitori, li fotografa quindi per renderli durevoli a scapito delle loro natura suscettibile alle intemperie.

La pareidolia è un fenomeno istintivo di visualizzare nelle forme strutture amorfe, in questo caso nel ricrearle.

How does it feel? Like a rolling stone.


TITOLO DELL’OPERA: Stone Faces

TIPOLOGIA: Arte

PROGETTISTA: Ilan Adar

LUOGO: Jaffa, Tel Aviv

ANNO DI REALIZZAZIONE: 2020

FOTO: Ilan Adar Studio


#Antropopietre #Stone #Faces #Grafiche #Scultoree #Mediterraneo #Spiaggie #Arte

Web Magazine di architetture, design, società, sostenibilità, materiali, arte e bellezza.
Opinioni sul progetto