È TEMPO DI ALBERI


Prosegue al MUSE di Trento fino al 30 maggio la mostra "Tree Time – Arte e scienza per una nuova alleanza con la natura", dedicata al rapporto tra essere umano e albero. La mostra, nata dalla collaborazione tra il Museo delle Scienze di Trento e il Museo Nazionale della Montagna di Torino, dà voce ai linguaggidell’arte contemporanea per costruire una nuova visione, gestione e cura di alberi, boschi e foreste. Una sorta di viaggio multisensoriale arricchito dai contributi scientifici di studiosi, botanici ed esperti nella gestione forestale, oltre che di nuove letture artistiche site specific, che evoca visioni e possibilità per una relazione dinamica e costruttiva tra specie umana ed ecosistemi naturali. La mostra è divisa in cinque parti: Il valore selvaggio delle foreste; Equilibri e disequlibri; Apprendere dagli errori; La foresta urbana; Mondi nascosti. Gli autori di “Tree Time” sono: Gabriela Albergaria, Emanuela Ascari, Joseph Beuys, Simone Berti, Ursula Biemann e Paulo Tavares, Walter Bonatti, Gabriella Ciancimino, Aron Demetz, Hannes Egger, Sam Falls, Helen Mayer Harrison & Newton Harrison, Jiří Havel, Cesare Leonardi e Franca Stagi, Cecylia Malik, Federico Ortica e Andrea Marchi, Sunmin Park, Steve Peters, Giusy Pirrotta, Craig Richards, Albino Rossi, Vittorio Sella, Giorgia Severi, Andrea Trimarchi e Simone Farresin (Formafantasma), Mali Weil, Museo Wunderkammer, Ermenegildo Zegna.


INFO: https://mostratreetime.muse.it/


Nell’immagine: Mali Weil, The Reverie Alone Will Do, 2020


#alberi #tree #muse #treetime

Web Magazine di architetture, design, società, sostenibilità, materiali, arte e bellezza.
Opinioni sul progetto