È IL MOMENTO DELL’ARCHITETTURA ORGANICA


La storiografia dell’architettura in Italia ha due giganti riconosciuti: Leonardo Benevolo e Bruno Zevi, Benevolo con il Movimento Moderno come faro, Zevi con Frank Lloyd Wright. Dopo decenni di benevola preponderanza, ora pare sia finalmente arrivato il momento in cui ci si è accorti che la casa non è una stupida macchina da abitare ma un complesso organismo da far crescere. Allora ben vengano lavori come questo della Fondazione Bruno Zevi, che riescono a dare un panorama ampio di un altro modo di vedere l’architettura indicando nomi, cognomi e opere di chi non è mai riuscito a costringersi dentro l’estetica razionaloide teutonica. 51 progettisti, da Sullivan a Miralles, un apparato critico notevole, immagini, disegni, approfondimenti, tutto per meno di 18 euro. Un’occasione da non lasciarsi scappare, prima che la benevolenza se ne accorga.


Adachiara Zevi, Giovanni D’Ambrosio, Luca Guido, (a cura di) Una guida all’architettura organica, Iacobelli Editore, 2021


#architetturaorganica #brunozevi #organicarchitecture

Web Magazine di architetture, design, società, sostenibilità, materiali, arte e bellezza.
Opinioni sul progetto